CASE STUDY

Saudi Arabia

Services: Bonifica in situ
Technologies: Pump & Treat – ATEX
Industry: Raffineria-Impianto Petrolchimico

A Geostream è stato affidato un progetto per fornire un grande Impianto di Trattamento delle Falde Acquifere per una Raffineria di Petrolio in Arabia Saudita. La progettazione è stata una sfida, visti la grande quantità di alimentazione d’aria necessaria, gli speciali requisiti elettrici e le necessarie modifiche per l’ambiente desertico.

L’impianto include tre compressori rotativi a vite, da 90 kW per fornire aria a quasi 100 pompe pneumatiche sommerse. Il trattamento consiste in due separatori progettati su misura per olio-acqua, da 20 m3/h, in acciaio inox e da due serbatoi di stoccaggio di petrolio greggio, da 10 m3. Le due aree di trattamento sono dotate di dispositivi classificati ATEX.

Il sistema di controllo gestisce 340 kW di potenza nominale, lavorando con un’alimentazione da 480V, 60 Hz e senza neutro. Include un PLC con CPU e touch-screen, con un software interamente progettato da Geostream, secondo i requisiti di sicurezza del cliente. Il pannello principale è collegato tramite fibra ottica ad una rete locale di pannelli ausiliari, che includono due schede classificate ATEX, per il controllo delle zone isolate.

Speciali caratteristiche per l’ambiente desertico comprendono aria condizionata, specifico isolamento termico e filtri dell’aria ambiente progettati su misura, camini industriali e griglie di ventilazione per evitare l’ingresso di sabbia e polvere.

I sistemi di estrazione sono tre: uno separato, un altro abbinato ad un sistema di Air sparging e un terzo combinato con un’unità di scrematura. L’aria estratta e l’acqua di condensazione sono trattate con filtri a carboni attivi. L’unità di scrematura estrae i LNAPL utilizzando skimmer attivi ad azionamento pneumatico e immagazzina il prodotto in una serie di cisterne IBC.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER